La citycar pieghevole

0
356

L’industria automobilistica ci ha spesso sorpreso con invenzioni e curiosità di ogni tipo: il progetto City Car, che potrebbe rivoluzionare il concetto di “guida in città”, si distingue per la possibilità di ripiegare l’auto, così da ottimizzare gli spazi occupati durante la sosta.

L’auto è stata ideata da una delle più importanti università al Mondo, il MIT (Massachusetts Institute of Technology), in collaborazione con General Motors. Il propulsore di questo piccolo gioiello sarà alimentato elettricamente e una tecnologia sviluppata ad-hoc consentirà di segnalare al guidatore il parcheggio più vicino.

Franco Varani, uno dei designer del veicolo dichiara che: “È un computer virtuale su ruote, […] occuperà 1/8 dello spazio necessario per parcheggiare un’automobile normale”.

Tecnicamente innovativa, la vettura utilizza un ingegnoso design delle ruote in grado di combinare un motore elettrico, un meccanismo di frenata, le sospensioni e il controllo digitale tutto all’interno di una sezione sigillata e rimovibile. Interessante anche l’approccio legato alla percezione visiva: un sistema informatico intelligente riuscirà  a modificare gli interni per adattarsi alle necessità dei diversi individui (ad es. modificare i colori del cruscotto!).

City Car (M.I.T. e General Motors)City Car (M.I.T. e General Motors)

Di questo veicolo per ora esiste solamente un modellino in scala estremamente ridotta, anche se è nelle intenzioni degli ingegneri ed architetti del team americano, di arrivare a creare un prototipo in scala reale entro questa primavera. Davvero un peccato dover aspettare ancora un po’ di tempo prima di poter vedere quest’auto sulle nostre strade… (da rainews24)

City Car (M.I.T. e General Motors)