La piscina galleggiante

0
433
Piscina galleggiante (AMP Arquitectos)
Piscina galleggiante (AMP Arquitectos)
Piscina galleggiante (AMP Arquitectos)

E’ curioso sapere che il nuoto, come disciplina sportiva e pratica ricreativa, è nato sui fiumi delle capitali europee quando ancora l’inquinamento non ne aveva rese inagibili le acque. A Berlino, in particolare, venne vietata la balbeazione nel 1925 e, nello stesso periodo, promosso l’installazione di “chiatte fluviali” o pontili con staccionate lignee.

Lo studio AMP Arquitectos si è ispirato proprio a queste strutture berlinesi per il progetto della piscina galleggiante sulla Sprea, completata nel 2004.

Questo progetto prevede l’utilizzo di una ex area adibita a deposito degli autobus nella zona portuale orientale della città, che ospita un centro culturale polifunzionale. Prospiciente a questo, la piscina galleggiante è stata realizzata utilizzando un barcone in disarmo di trent’anni, a fondo piatto, adoperato in passato per trasportare container.

Lo scafo è lungo 32m, largo 8,5m e profondo 2m: svuotato e rivestito in PVC, ospita ora la nuova piscina galleggiante. Ancorata con un ormeggio flessibile per assecondare le variazioni di livello del fiume, la piscina è stata ricoperta da un sistema progettato da Gilbert Wilk e Ana Salinas, così da renderla fruibile anche in inverno.

Il rivestimento, infatti, è composto da una doppia membrana in PVC traslucido sigillata alle estremità e giuntate con profili in alluminio alle estremità delle arcate, in maniera da formare dei “cuscini pneumatici” indipendenti. Questi, gonfiati con aria deumidificata a bassa pressione, hanno la funzione di isolare perfettamente l’ambiente interno, che in inverno è mantenuto alla temperatura costante di 25°C.

In alcuni punti della copertura, sono previste parti trasparenti, che consentono una continuità visiva con il contesto urbano. Alle estremità della piscina sono previste uscite per estemporanee escursioni all’aperto, anche quando il fiume è ghiacciato: davvero un’esperienza da temerari…